Seleziona una pagina

Quando si progetta l’arredamento della casa, un occhio di riguardo deve essere dedicato al bagno. Ambiente indoor che si presta particolarmente alla cura dei dettagli tecnici ed estetici, riflette la personalità di chi abita una casa più di molti altri angoli. Il motivo è chiaro, in quanto si parla di un locale intimo, dove coccolarsi con candele profumate, oli essenziali, musica e sì, anche qualche pianta da collocare in punti strategici per rendere l’insieme ancora più speciale.

Tenendo fermo il fatto che i dettagli finali sono legati ai gusti di ogni singola persona, è bene ricordare che esistono alcune linee guida che possono essere chiamate in causa quando, invece, si parla della scelta dei colori. Vediamoli assieme.

Come scegliere il colore per le pareti del bagno

Prima di scegliere i singoli elementi del bagno ci si concentra sulle pareti. Come scegliere al meglio i colori bagno? La prima cosa da ricordare in questo caso riguarda l’importanza di non lasciarsi prendere dalla passione per i trend del momento. Spesso, infatti, suggeriscono colori che non si adattano alla luce naturale.

Il primo punto da controllare è appunto questo: i colori delle pareti del bagno, per essere perfetti, devono avere una resa ottimale con la luce naturale. Non guasta anche qualche controllo con la luce artificiale, ovviamente.

Il passaggio successivo prevede un pensiero allo stile. Come volete il vostro bagno? Moderno? Classico? Shabby Chic? In questo caso le soluzioni cromatiche sono numerosi. Si parte dai toni del blu carta da zucchero per arrivare poi a quelli del beige e ai colori pastello.

Ovviamente merita un cenno anche il bianco, che richiama subito alla mente l’immagine dell’ordine. Questa opzione è però da evitare se si scelgono i sanitari dello stesso colore! Ah, non tutte le pareti devono essere della medesima cromia. Chi vuole osare può scegliere per esempio di mettere una singola parete nera e di giocare con i contrasti con dei sanitari di colori più chiari.

Doccia o vasca? Una scelta che può cambiare molto

Un altro aspetto che incide molto sulla scelta dei colori bagno riguarda la presenza della doccia o della vasca. Ciascuno di questi due elementi è in grado di definire in maniera molto chiara il carattere di un ambiente indoor. Per fare un esempio molto chiaro la vasca, a prescindere dallo stile, è legata alla voglia di rilassarsi.

Per questo motivo, se si decide d’introdurla nell’arredamento del bagno, è bene scegliere colori che stimolino il relax mentale, come per esempio il verde.

Colori in bagno: cosa dicono le ultime tendenze?

Ovviamente anche quando si parla di arredo e in particolare della scelta dei colori bagno si inquadra un processo in evoluzione. Negli ultimi anni abbiamo assistito a numerose innovazioni in merito. Tra queste è possibile ricordare l’imporsi di pattern figurativi floreali, creati scegliendo in maniera sapiente le piastrelle e, in alcuni casi, facendo riferimento alla sapienza di maestri mosaicisti per portare nella propria stanza da bagno dei meravigliosi pezzi unici.

Come scegliere il color del piatto doccia?

Anche il piatto doccia contribuisce a definire il carattere dell’arredamento del bagno. Disponibile in diverse forme – la scelta in questo caso dipende dallo stile del bagno – può essere valorizzato selezionando con cura il colore. Si può riprendere la nuance principale degli altri elementi d’arredo oppure giocare sul fascino dei pigmenti.

In questi casi sono congeniali i piatti doccia in resina che, proprio grazie ai pigmenti, danno spazio al meglio del colore che viene valorizzato nella sua essenza totale in virtù del contatto con la luce.